Sfide e Opportunità nell’Integrazione delle cure Oncologiche: prospettive sulle reti oncologiche, PDTA, LEA e Continuità assistenziale

Sfide e Opportunità nell’Integrazione delle cure Oncologiche: prospettive sulle reti oncologiche, PDTA, LEA e Continuità assistenziale

0,00

70 disponibili

Iscriviti ora

PROGRAMMA

Vuoi iscriverti al convegno?

CONVEGNO IN PRESENZA

Martedì 28 Maggio dalle 10:00 alle 13:00 presso SALA TEVERE REGIONE LAZIO,  via C. Colombo 212

Patrocinio richiesto:

Promosso da:

Con il contributo incondizionato di:

sanit logo

Patrocinio richiesto:

Logo Regione Lazio

Promosso da:

Logo IISMAS Istituto Scienze Mediche Antropologiche e Sociali

Con il contributo incondizionato di:

RAZIONALE

L’oncologia ginecologica emerge come un campo cruciale della pratica e della ricerca medica, poiché le neoplasie che colpiscono l’apparato riproduttivo femminile continuano a rappresentare una significativa sfida clinica. La complessità di queste patologie, che includono tumori dell’ovaio, dell’utero, delle tube di Falloppio, della cervice e della vulva, richiede una riflessione approfondita sulle attuali dinamiche di ricerca scientifica e assistenza.

I dati epidemiologici sottolineano l’urgenza di un approccio integrato e multidisciplinare per migliorare la gestione di tali neoplasie, che porti alla strutturazione di una Rete Oncologica. Inoltre l’Intelligenza Artificiale (AI) potrà dare un contributo significativo, insieme all’Health Technology Assessment. In tutto il mondo, le neoplasie ginecologiche rappresentano una significativa quota di diagnosi tumorali nelle donne. Secondo le ultime stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il cancro dell’ovaio è responsabile di oltre 295.000 nuovi casi ogni anno, mentre il carcinoma dell’endometrio registra circa 382.000 nuove diagnosi. In aggiunta, il carcinoma della cervice uterina rappresenta una minaccia considerevole, con circa 604.000 nuovi casi stimati annualmente. Questi dati, pur non rappresentando la reale situazione epidemiologica mondiale, evidenziano la rilevanza sociale ed economica di affrontare in modo efficace le neoplasie ginecologiche.


Il convegno vuole catalizzare una riflessione condivisa su queste sfide, fornendo uno spazio di dialogo tra professionisti della salute, ricercatori e esperti del settore. Attraverso la discussione di nuovi sviluppi nella comprensione della biologia molecolare dei tumori, avanzamenti nelle strategie diagnostiche-terapeutiche, intende delineare un percorso innovativo per l’oncologia ginecologica basato sullo sviluppo di un modello a rete, sull’interdisciplinarietà e la collaborazione tra i diversi attori coinvolti. Anche la promozione di un approccio personalizzato si configura elemento di uno sforzo collettivo mirato al miglioramento della qualità di vita delle donne affette da queste patologie.

programma*

Responsabili Scientifici

  • Daniele Santini (Direttore UOC Oncologia Medica A e “ad interim” Oncologia Medica B, Policlinico Umberto I, Roma)
  • Enrico Vizza (Direttore UOC Ginecologia Oncologica presso Istituto Regina Elena, Roma)

Saluti istituzionali 

  • Beatrice Lorenzin (Senatrice della Repubblica, già Ministro della Salute)
  • Fabio De Lillo (Responsabile Coordinamento attività strategiche spesa farmaceutica Regione Lazio)

Moderano:

  • Prof. Aldo Morrone (Direttore Scientifico IISMAS – Istituto Internazionale di Scienze Mediche, Antropologiche e Sociali)

Intervengono:

  • Alessandra Fabi (Direttrice Unità Operativa Semplice Di Dipartimento Medicina di Precisione in Senologia presso Policlinico Gemelli di Roma e Consigliera Nazionale AIOM – Associazione Italiana di Oncologia Medica)
  • Cecilia Nisticò (Direttrice UOC di Oncologia Asl di Frosinone)
  • Elio Rosati (Segretario Regionale Cittadinanzattiva Lazio)
  • Emilio Bria (Coordinatore AIOM Lazio)
  • Fabio Calabrò (Direttore Oncologia Medica, IRCCS Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, Roma)
  • Gerardo Miceli Sopo (Docente Organizzazione e Gestione delle Unità Operative Complesse Farmaceutiche, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma)
  • Giovanni Scambia (Direttore UOC Ginecologia Oncologica, Policlinico Gemelli, Roma)
  • Mario Rosario D’Andrea (Responsabile UOSD Oncologia, Ospedale San Paolo, Civitavecchia; Responsabile Rete Oncologica e Rete Cure Palliative ASL RM4)
  • Marzia Mensurati (Dirigente Area Farmaci e Dispositivi Regione Lazio)
  • Ornella Campanella (Associazione aBRCAdabra ETS)
  • Paolo Marchetti (Direttore Scientifico IDI-IRCCS, Presidente FMP – Fondazione per la Medicina Personalizzata)
  • Pier Luigi Bartoletti (Vice Segretario Nazionale FIMMG – Federazione Italiana Medici di Medicina Generale)
  • Pierluigi Russo (Direttore tecnico scientifico AIFA)
  • Sandra Balboni (Presidente Associazione Loto Onlus)
  • Sara Farchi (Area Programmazione della Rete Ospedaliera e Specialistica Regione Lazio)
  • Tonino Cantelmi (Direttore Scientifico Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Interpersonale)
  • Valentina Liberatore (Presidente OncoBeauty Onlus)

*i relatori sono in attesa di conferma

Apri Chat
Staff DreamCom
Ciao sono Sara 👋
Come posso aiutarti?