Genomi virali e geni dell’ospite nella suscettibilità alle malattie infettive

Genomi virali

WEBINAR ECM
Non in diretta, on demand

8 VIDEOLEZIONI – 4,9 ECM

Il webinar sarà disponibile fino al 06/12/2022

 Id 354385

CON IL contributo incondizionato di: 

ACCREDITAMENTO PER:

  • TUTTE LE PROFESSIONI SANITARIE

razionale:

Nel titolo è sintetizzato il focus di un’importante considerazione esposta nel convegno: il rapporto tra il genoma del patogeno e i geni dell’ospite. Il genoma del pipistrello tollera molto bene il genoma del patogeno e questa è stata una grande scoperta perché consente di effettuare progressi in ambito farmacologico.


Il Covid 19 è un virus la cui diffusione dipende da diversi fattori tra cui:
– Ambiente
– Ospite e sue caratteristiche
– Patogeno e sue caratteristiche tra cui le dimensioni enormi del genoma

Questi fattori costituiscono una sorta di triangolo flessibile con dinamiche variabili.
Uno dei fattori esaminati è l’ambiente perché alcuni studi hanno consentito di  comprendere che
le aree in cui si è avuto un maggior tasso di patologia e mortalità sono quelle in cui l’inquinamento ha un tasso elevato.
Anche fattori di tipo fisiologico quali l’obesità possono portare ad una predisposizione al virus nonostante le condizioni di salute di un soggetto siano apparentemente buone.
Nel convegno sono trattati numerosi aspetti quali:

– Il meccanismo di ingresso ed evoluzione del virus nelle cellule ospiti. Studi del virus e sue mutazioni non solo per quanto riguarda il recettore di ingresso ma anche la sua trasformazione all’interno della cellula ospite. Mutazioni che si stabilizzano comportano che il virus si consolidi e fatichi ad andare via.
– l’importanza dei tamponi di elevata e specifica sensibilità analitica svolti in opportune
condizioni ed esaminati in tempi brevi.
– l’importanza dell’uso delle mascherine per inibire la diffusione del virus che trova facile accesso tramite la mucosa nasale
– il deposito dei risultati raccolti di informazioni in banche dati per la condivisione del
materiale
– le complicazioni nei soggetti che non riescono a produrre autoanticorpi antiinterferone,
problematica che ha causato la morte per infezione e ne sono evidenti i casi in Francia
– le mutazioni che sfuggono agli anticorpi esaminate ed archiviate come database per
costruzione di nuovi vaccini.

Strumenti evoluti di analisi del genoma sono fondamentali. Sequenziare il DNA con mezzi più sofisticati ha permesso di valutare anche a distanza di tempo pazienti affetti da virus, consentendo di esaminare frammenti di genoma che codificano.
Nonostante i grandissimi passi avanti è necessario ammettere differenze ancora enormi tra quello che la ricerca ha messo in evidenza e quello che si effettua al letto del malato.
Per contrastare il Covid19 sono necessari da un lato, studio, ricerca e monitoraggio dei dati e dei casi clinici, dall’altro, un approccio multidisciplinare, su interazioni virtuose e cooperazione costante fra virologi, biologi, tecnici di laboratorio e molte altre discipline.

PROGRAMMA

L’ infezione da Sars-Cov2: 

  • Sars-Cov2 e dintorni. L’esperienza VenezianaDott. Mosè Favarato
  • Introduzione alla biologia del Sars-Cov2 – Dott. Francesco Broccolo

Biologia del Sars-Cov2 e metodologie di diagnosi 

  • Diagnosi dell’infezione da Sars-Cov2 e metodologie di laboratorio – Dott. Mario Plebani
  • Il sequenziamento e le varianti di Sars-Cov2Prof. Liborio Stuppia

Il genoma dell’ospite nell’infezione da Sars-Cov2

  • Ruolo della genetica dell’ospite e sars-cov2Dott. Giuseppe Novelli
  • Tecnologie di sequenziamento di nuova generazionenella gestione dell’emergenzaDott. Antonio Novelli

FACULTY

Prof. Giuseppe Novelli – RESPONSABILE SCIENTIFICO – Professore Ordinario di Genetica Medica, Direttore U.O.C. laboratorio Genetica Medica, Dipartimento di Oncoematologia, Università di Roma Tor Vergata

Dott. Edgardo Contato – Direttore generale Azienda ULSS 3 serenissima Venezia

Dott. Antonio Novelli – Direttore U.O.C Laboratorio di Genetica Medica IRCCS Pediatrico Bambino Gesù Roma

Prof . Liborio Stuppia – Professore ordinario di genetica medica, Direttore Genetica medica Center for advanced sciences and technologies (cast) Scuola di Medicina e Scienze della Salute, Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara

Dott. Mario Plebani – Professore Ordinario di Biochimica Clinica e Biologia molecolare clinica Università di Padova. Dipartimento di Medicina Dimed Direttore Dipartimento di Diagnostica Integrata Azienda Ospedale, Università di Padova

Prof. Mosè Favarato – Responsabile UOSD genetica e citogenetica dipartimento di DMPO Azienda ULSS 3 Serenissima Venezia

Dott. Francesco Broccolo – Docente di Microbiologia Clinica Università Milano-Bicocca – Virologo

Comments are closed.