DIABETE E MALATTIE CARDIOCIRCOLATORIE: DUE VOLTI DELLO STESSO RISCHIO CLINICO

IMMAGINE CORSO DIABETE

WEBINAR ECM – GRATUITO

Mercoledì 9 Novembre 2022
Dalle ore 17:00 alle ore 20:00

CREDITI ECM: 4,5 

ID: 366537

DIREZIONE SCIENTIFICA:

CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI:

ACCREDITATO PER: 

  • Tutte le Discipline

OBIETTIVI DEL CORSO

Il Diabete di tipo 2 è una malattia subdola, preceduta per anni da una condizione di pre-diabete silenzioso ed ignorato perché non provoca sintomi o disturbi, al punto che circa il 25% degli italiani colpiti non sa di esserne affetto, oppure nella fase della iperglicemia manifesta una diffusa tendenza alla sottovalutazione di questo segno. Si stima, pertanto, che nel 2025 avremo nel mondo oltre 700 milioni di diabetici.
Il Diabete Mellito comporta complicanze croniche a lungo termine ed è attualmente la prima causa di cecità, insufficienza renale terminale (dialisi), gangrena degli arti inferiori, infarto del miocardio e ictus.
Per quel che riguarda, in particolare, la correlazione tra Diabete Tipo 2 e Patologie Cardiovascolari, studi internazionali hanno messo in evidenza come circa 1 paziente diabetico su 3 presenti anche una patologia cardiovascolare. Fino a qualche anno fa, la relazione considerata più pericolosa era quella tra Diabete e infarto; oggi, una forte attenzione si sta concentrando in particolare sullo scompenso cardiaco.
La pericolosità del Diabete per il cuore aumenta quanto più si combina con altri fattori di rischio di cardiopatie, come l’ipertensione, la dislipidemia, l’obesità o il fumo. Per questa ragione, secondo quanto sostengono l’ONU – Organizzazione delle Nazioni Unite e l’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità, il Diabete rappresenta una delle principali emergenze sanitarie,
sia per chi ne è affetto, sia per i medici, sia per gli amministratori del Sistema Sanitario, che debbono definire ed assicurare percorsi efficaci di prevenzione e l’accesso tempestivo alla diagnosi ed alle cure appropriate, nel rispetto della sostenibilità globale e dei principi di equità e uguaglianza.
Si tratta infatti di una malattia cronica, complessa, sistemica nell’origine e nella manifestazione clinica, eterogenea ed estremamente dispendiosa, sia in termini economici sia in termini di energie ed impegno da parte di pazienti ed operatori sanitari.
Per contrastare il Diabete sono necessari, da un lato, studio, ricerca e monitoraggio dei dati e dei casi clinici, dall’altro, un approccio multidisciplinare, predittivo e preventivo al paziente, basato su interazioni virtuose e cooperazione costante fra Specialistici e Medici di Medicina Generale.
Il corso di FAD vede impegnati primari esponenti del mondo scientifico ed accademico e rappresenta, pertanto, un’altra opportunità di approfondimento, confronto e qualificazione di interesse trasversale grazie ad un programma di formazione interdisciplinare e avanzato.

PROGRAMMA

SALUTI E INTRODUZIONE AI LAVORI:
Dr.ssa Mariastella Giorlandino – Presidente Fondazione Artemisia
Dr.ssa Elena Pollari – Direttore Artemisia Academy

INTERVENTI
Moderatore: Prof. Enrico Papini

  •  Epidemiologia del Diabete tipo 2 – C. Bruschelli 
  • Fisiopatologia del Diabete tipo 2 e correlazioni con Macro e Microcircolo – F. Pelliccia
  • La medicina predittiva rispetto al rischio Diabete tipo2 – Pre-Diabete: come si effettua la ricerca ed il test di valutazione presso lo studio del Medico di Famiglia – C. Bruschelli
  •  Multimorbidità nel paziente diabetico – Il Danno d’Organo: Cervello, Vasi, Reni, Fegato – P. Andreozzi
  • Il Danno d’Organo: Focus su Cuore e Diabete – G. Marazzi
  •  Quale terapia farmacologica? (Uso tempestivo e appropriato del farmaco; trattare il paziente diabetico come paziente ad alto rischio cardiovascolare; POLITERAPIA: anticoagulanti, antipertensivi, antiaggreganti, anti iperuricemia) – C. Bruschelli
  • Diabete e patologie cardiovascolari: piani nutrizionali su misura – A. Di Mauro 

FACULTY

Prof.ssa Carla Bruschelli – RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL CORSO Specialista in Medicina Interna, Master universitario Ipertensione Arteriosa, Esperta in Farmacologia clinica, Pneumologia, Metodologia formazione; Docente di Metodologia Clinica, Sapienza Università di Roma; Ricercatore clinico, Divulgatore Scientifico; già Componente G. di L. Fumo e Commissione GARD – Global Alliance against Respiratory Disease, Ministero della Salute; Membro della SIMI – Società Italiana di Medicina Interna; Consulente Fondazione Artemisia
Dott.ssa Paola Andreozzi – PhD, Specialista in Medicina Interna, Policlinico Umberto I; Docente presso le Università di Roma Sapienza e Cattolica del Sacro Cuore, Consigliere SIMI Nazionale
Dott. Antonio Di Mauro – RDN, PhD, FANS; Capo Dipartimento Nutrizione – LP Laboratoires Médicaux SA, Avenches, Svizzera;
Lecturer – Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Sapienza Università di Roma; Consulente Fondazione Artemisia
Dott. Giuseppe Marazzi – Specialista in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare; Dottore di Ricerca in Scienze
Cardiovascolari, IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a carattere scientifico) San Raffaele, Roma;
Professionista della Rete Artemisia Lab
Prof. Enrico Papini – Specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo; Direttore Struttura
Complessa Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Ospedale Regina Apostolorum, Albano
Laziale; Docente Scuola Specializzazione in Endocrinologia e malattie del Ricambio, Università di
Roma La Sapienza; Professionista della Rete Artemisia Lab
Prof. Francesco Pelliccia – Specialista in Cardiologia e Malattie Cardiovascolari, Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I, Roma; Professionista della Rete Artemisia Lb

Comments are closed.