CONOSCERE PER PREVENIRE: GLI INCIDENTI CON DISPOSITIVI TAGLIENTI E PUNGENTI

WEBINAR ECM GRATUITO

Il corso si terrà il 30 Marzo 2021 dalle ore 9:00 alle ore 13:00

4,5 CREDITI ECM

Organizzato da:

logo croce rossa palermo

PROFESSIONI E DISCIPLINE ACCREDITATE

  • Medico chirurgo (Tutte le discipline)
  • Infermiere
  • Odontoiatra

GLI INCIDENTI CON DISPOSITIVI TAGLIENTI/PUNGENTI

Il tema della tutela da punture accidentali è di grande attualità se si pensa che in Europa le ferite accidentali da punta o da ago sono circa un milione l’anno. In Italia la stima di tali eventi lesivi è di circa 100.000  unità e rappresentano uno degli infortuni più frequentemente segnalati tra gli operatori sanitari, configurandosi, quindi, come vero e proprio “rischio professionale” con possibile trasmissione di gravi malattie croniche (infezioni da HIV, HBV…).

Ciò premesso, nell’ambito della Regione Emilia Romagna è stata prevista l’introduzione, controllata e progressiva, di Dispositivi Medici pungenti/taglienti dotati di meccanismi di protezione (NPDs – Needlestick Prevention Devices) in grado di evitare il rischio di puntura. Questo, secondo un programma definito in funzione di priorità per le diverse tipologie dei dispositivi e per gli ambiti assistenziali a maggior rischio, al fine di conciliare il miglioramento degli aspetti di sicurezza con le risorse economiche disponibili. Condizione che, quindi, ha comportato una coesistenza nelle diverse strutture sanitarie di dispositivi con o senza NPDs. In generale, considerate tutte le possibili situazioni nelle quali si può verificare un infortunio dovuto al contatto con Dispositivi Medici taglienti e/o pungenti (NSIs – Needles and Sharp surgical devices Incidents), è quindi importante individuare e promuovere efficacemente tutte le necessarie misure di prevenzione/protezione dei lavoratori a proposito dell’uso dei Dispositivi Medici pungenti/taglienti, comprensivo di un adeguato piano d’informazione/ addestramento rivolto agli operatori.  Per quanto riguarda i NPDs, bisogna anche notare che la letteratura evidenzia che, sebbene la loro adozione potrebbe garantire una forte riduzione delle punture accidentali, il risultato è conseguibile solo in presenza di un adeguato training dei professionisti a rischio. E’ pertanto importante continuare nell’adozione di strumenti in grado di sensibilizzare ulteriormente gli operatori sanitari sui rischi associati all’utilizzo – nelle diverse situazioni – dei Dispositivi Medici taglienti/pungenti, sull’importanza di attenersi alle procedure di sicurezza, sull’uso efficace degli strumenti di protezione messi a loro disposizione, sulla necessità di segnalare ogni evento e sui diritti/doveri che li riguardano.

IL PROGETTO

L’idea essenziale del progetto si basa sulla consapevolezza che, sebbene il personale sanitario sia molto qualificato e coinvolto in un processo di aggiornamento continuo mediante i percorsi di ECM, è evidente che – su alcuni temi – è importante proseguire nella ricerca e proposta di specifici interventi d’informazione e promozione finalizzati alla prevenzione degli infortuni in ambiente sanitario, in modo da mantenere alta l’attenzione su questi temi. La scelta progettuale si è focalizzata sulla realizzazione di ausili multimediali (sito web e video tutorial) quali veicoli d’informazione/promozione della sicurezza in ambito sanitario sul tema specifico del rischio taglienti/pungenti. Ciò, considerato che un sito web specialistico, è uno degli snodi della comunicazione e consente un rapido approccio a informazioni utili da parte di coloro che necessitano informazioni puntuali su uno specifico tema, grazie alla raccolta e messa a disposizione di documentazione utile alla migliore comprensione degli specifici fattori di pericolo associati all’uso dei Dispositivi Medici taglienti/pungenti e ai sistemi adottabili per la riduzione/eliminazione dei rischi.

Per quanto riguarda il Video tutorial, si tratta di un video tecnico, una guida realizzata per trasmettere al meglio le informazioni inerenti all’utilizzo di un determinato prodotto ed esporre le sue caratteristiche.

Grazie ai contenuti informativi presenti sul sito web e nei video tutorial sull’utilizzo dei Dispositivi Medici taglienti/pungenti (con o senza NPDs), gli operatori sanitari potranno acquisire maggiore consapevolezza sui pericoli e sui sistemi di prevenzione/gestione dei rischi da punture accidentali (ovviamente considerando la necessaria integrazione con i percorsi d’informazione/formazione e i momenti di addestramento, organizzati a livello aziendale).

PROGRAMMA

9:00 – 9:10
Ing. Adriano Paolo Bacchetta –
Presidente EURSAFE
Presentazione del progetto

9:10 – 10:10
Ministero, Regione ER, INAIL regionale, CRI-Regionale/Nazionale

10.10 – 10.30
Dott. Nicola Giacomo Parrotta – Sovrintendente sanitario regionale INAIL
L’Inail nel gioco della pre- venzione e nella tutela assi- curativa della malattia- infortunio

10.30 – 10.50
Dott. Marco Migliorini – Presidente CRI— Bologna
Ileana Zambelli – CRI — Bologna
La C.R.I. e la tutela dei propri operatori

10.50 – 11.10
Dott.ssa Fortunata Cotti – Dirigente farmacia ospedaliera AUSL — Bologna
I dispositivi di sicurezza utilizzati in Sanità: tipologie e caratteristiche

Dott. Daniele Tovoli – Dirigente SPP – AUSL — Bologna
Le strategie di prevenzione degli infortuni da pungenti e taglienti ai tempi del Covid 19

11.10 – 11.30
Dott. Vittorio Lodi – Dirigente Medico Medicina del Lavoro Az. Osp. S.Orsola Malpighi -Bologna
La gestione dell’infortunio a rischio biologico e la difficoltà di comunicazione dei messaggi corretti

11.30 – 11.50
Prof. Francesco Violante – Professore Ordinario di Medicina del Lavoro Università di Bologna
La prevenzione delle infezioni da taglienti anche in tempi di SARS-CoV-2

11.50 – 12.10
Dott.ssa Antonia Maria Guglielmin – Dir. Prevenzione e Sicurezza Amb. di Lavoro – AUSL Bologna
La normativa in materia di prevenzione degli infortuni da taglienti e pungenti

12.10 – 12.30
Ing. Adriano Paolo Bacchetta – Presidente EURSAFE
Strumenti del progetto — sito web / filmati

12.30 – 13.00
Domande dei partecipanti e conclusioni

Comments are closed.